HOME - Parodontologia
 
 
04 Luglio 2018

L’efficacia di collutori a base di tè verde su placca dentale e infiammazione gengivale

Revisione sistematica e meta-analisi

di Davis Cussotto


Gli sciacqui a base di tè verde hanno lo stesso effetto sulla gengivite di quelli fatti con un collutorio a base di clorexidina. È quanto emerge da uno studio condotto da Ankita Mathur, DDS del Department of Periodontology presso il Patil Dental College and Hospital a Pune (India) e pubblicato su Indian Journal of Dental Research.

Tipologia di ricerca e modalità di analisi

Il tè verde ha origine nell’antico Giappone dove le foglie venivano essiccate senza il processo di fermentazione; in questo modo i principi attivi antiossidanti permangono anche nell’infuso che abitualmente si beve. Numerosi sono gli effetti benefici attribuiti a questa bevanda di cui si parla spesso sui media.

Lo studio di Mathur compara l’efficacia dei collutori a base di tè verde rispetto a quelli tradizionali con clorexidina in pazienti con gengivite indotta da placca batterica.

La clorexidina è considerato il principio attivo di riferimento per le parodontiti; tutti ne conoscono però gli effetti collaterali – la pigmentazione dei denti e le alterazioni del gusto – e per questo i ricercatori hanno voluto testare il tè verde che ha proprietà antibatteriche naturali.

La ricerca è partita da una revisione scientifica dei database di sette studi clinici randomizzati, 292 pazienti coinvolti, che hanno comparato i due tipi di trattamento in gengiviti da placca batterica.

Conclusioni
I risultati evidenziano che non ci sono differenze significative nel ridurre la placca e l’infiammazione gengivale tra i collutori a base di tè verde rispetto ai normali prodotti con clorexidina
. Di particolare interesse è l’evidenza che non vi è alcun evento avverso con i collutori a base di tè verde.

Conclude Mathur “I collutori a base di tè verde possono essere considerati una valida alternativa a quelli a base di clorexidina per il trattamento delle gengiviti, soprattutto per l’assenza di effetti indesiderati”.

Per approfondire:
Mathur A, Gopalakrishnan D, Mehta V, Rizwan SA,  Shetiya SH, Bagwe S. . Indian Journal of Dental Research 2018;29(2):225-32.

Articoli correlati

Sono 2 i due collutori Biorepair® che sono stati eletti “Prodotto dell’Anno 2019” nell’ambito della quattordicesima edizione del Premio, riconoscimento che viene...


A seconda degli ingredienti che contengono i collutori orali possono essere usati sia per ridurre il carico microbico nella cavità orale, nei casi di gengivite e per controllo della placca...


Tra le maggiori disfunzioni delle ghiandole salivari troviamo la xerostomia, frequentemente associata a una vasta gamma di problematiche orali e dentali che possono anche influire sulla...


Altri Articoli

Un concorso per stilare una graduatoria a disposizione delle ASL per l’assunzione di igienisti dentali. La domanda entro il 19 settembre 


Dalla nascita del maxi-Ordine delle professioni sanitarie alle commissioni d’Albo degli Igienisti Dentali, il punto di UNID


Nominati questa mattina dal Consiglio dei Ministri, affiancheranno il Ministro Speranza. Ecco i nuovi equilibri nelle Commissioni di Camera e Senato


Il CED e la FNOMCeO, con inziative distinte, interventono sull’argomento. Il CED stila delle raccomandazioni

di Davis Cussotto


Il Centro di Servizio e Sviluppo Digitale di IDI EVOLUTION, mette a disposizione strumenti e risorse innovative per supportare i professionisti nella riabilitazione protesica


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 

Libri

 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
https://danabol-in.com

В интеренете нашел интересный интернет-сайт на тематику Кленбутерол купить https://danabol-in.com
https://danabol-in.com/shop/town-har-kov/inekcii/sustanon/