HOME - Interviste
 
 
31 Marzo 2017

Congresso Collegio dei Docenti, la prossima settimana si comincia. Gherlone: una festa per l'aggiornamento professionale di tutto il settore


Si aprirà ufficialmente con la Lectio Magistralis di Mogol -giovedì 6 aprile alle ore 17,30 presso l'aula magna del San Raffele di Milano- il 24° Congresso Nazionale Collegio dei Docenti.

Con il presidente, prof. Enrico Gherlone (nella foto), abbiamo cercato di fare il punto su questa edizione che presenta molte novità e spunti interessanti.

Prof. Gherlone, il tema del congresso è la sfida estetica in odontoiatria. Perché questa scelta?

Sicuramente il tema è attualissimo dal punto di vista sociale, tutti noi sappiamo come "l'apparire", "il bello", sia un obietivo ricercato ai nostri giorni e la bocca ed il sorriso ne è un aspetto sicuramente importante.
Inoltre, nonostante il trend odontoiatrico che richiede sempre di più un alto numero di prestazioni a tutti i livelli a costi contenuti, le prestazioni che riguardano l'estetica orale e periorale sembrano andare in controtendenza, anzi, sono in aumento anche quelle più costose. Va anche detto che le nuove tecnologie digitali, parlo ad esempio del D.S.D. e dei vari sistemi CAD-CAM, hanno dato assieme a materiali di ultima generazione, un nuovo ed entusiastico impulso a questo processo.
Per ultimo, ma non meno importante, voglio ricordare che all'interno del Congresso è stato organizzato un Simposio Internazionale per favorire il confronto tra i colleghi italiani con quelli stranieri.

Durante la cerimonia inaugurale ci avete abituati a lezioni di personaggi che sembrano non avere contatti con il settore odontoiatrico. Questa volta toccherà a Mogol. Cosa vi aspettate dal suo intervento?

Giulio Rapetti, in arte Mogol, non rappresenta solo musica, poesia e tutto quello che di immenso è riuscito a creare in ambito artistico per la nostra generazione. Mogol da sempre si occupa di natura, benessere, stili di vita, ha creato una sua scuola immersa nel verde della campagna. Un vero paradiso dove si curano non solo le corde vocali ma soprattutto lo spirito e l'anima e la medicina naturale, per lui, è parte integrale di tutto questo.
D'altronde da un personaggio simile non ci si poteva aspettare di meno.

Fondamentale come sempre sarà l'apporto e la collaborazione con le Società Scientifiche. Un rapporto solido?

Oserei dire un binomio imprescindibile. Non vi può non essere una sinergia continua tra Collegio e Società Scientifiche, ognuna con la sua identità specifica ma entrambe dipendenti dall'altro, sia in tema di ricerca, di didattica, di assistenza. Porto ad esempio tutte le recenti Linee guida ministeriali e le Raccomandazioni cliniche frutto di una concertazione tra le varie componenti del settore, non dimenticando l'Ordine e le Associazioni professionali.
Come ripeto oramai da più di dieci anni, solo collaborando assieme in maniera costruttiva e pragmatica si sono raggiunti certi obiettivi ed altri altrettanto importanti, se non forse di più, sono da perseguire.

Dovesse scegliere le tre relazioni a cui i partecipanti non possono assolutamente non assistere?

Domanda che crea imbarazzo. Non vi è una relazione da preferirsi ad un'altra, il livello è eccellente in tutte, dipende quali sono gli interessi dell'uditore, i temi che vuole approfondire: non ha che l'imbarazzo della scelta. Questa è una manifestazione veramente globale, la festa di tutta l'odontoiatria e non solo di quella accademica. Il momento in cui docenti, studenti, libero professionisti, insomma tutti possono ritrovarsi e discutere dei temi caldi e speriamo anche di quelli meno temperati. L'obiettivo è quello di trascorrere tre giornate di crescita culturale ed anche di aggiornamento politico. E non parlo di politica accademica ma di quella sociale ed odontoiatrica, vista non solo dalla parte degli addetti ai lavori ma soprattutto da quella dei nostri pazienti.
Dobbiamo riappropriarci della nostra professione, facendolo capire ai politici, rendendoli anche consapevoli, che le nostre istanze non provengono da portatori di interessi propri, ma per i fruitori delle nostre prestazione che troppo spesso sono intossicati da operazioni, chiamandole elegantemente, "poco trasparenti".

L'appuntamento di quest'anno sarà anche l'occasione per fare il punto sulle scuole di specializzazione, quella pediatrica in particolare. Un percorso formativo che è finalmente ripartito.

Le attendevamo da parecchio tempo e devo dire che anche grazie all'azione della CRUI, oltre che alla nostra determinazione, siamo riusciti a portare il percorso alla sua conclusione ed a farle ripartire.
Non precipuamente nei termini auspicati (con Borsa), però con il nuovo ordinamento. Quindi si differenziano dalle specialità vecchio tipo, inoltre la partenza di quella pediatrica è stata di grande soddisfazione,
Ricordo che in Italia il titolo vale soprattutto per accedere a concorsi pubblici dove, con il nostro sistema LEA, la salute dei bambini è quella su cui concentrare le nostre forze.

Come sempre punto centrale dell'evento la sessione poster

Non direi centrale ma importante, questo si. I Poster sono la nostra palestra per i giovani, un primo momento di confronto con gli altri, poi in questa edizione, con il simposio internazionale, tutto avverrà ancora con più enfasi e come sempre i migliori saranno premiati e pubblicati su di una rivista indicizzata su Scopus.

Nor.Mac.

Articoli correlati

Il volume rappresenta un punto fondamentale per il protesista, affrontando non solo i problemi legati all'impronta ma anche quelli clinici, la preparazione, la merceologia. Un vero e proprio trattato...


Primi bilanci a poche ore dalla chiusura del 24° Congresso Nazionale del Collegio dei Docenti Universitari di discipline Odontostomatologiche tenutosi lo scorso fine settimana al San Raffaele di...


È stato inaugurato oggi il nuovo Dipartimento di Odontoiatria dell'Ospedale San Raffaele, una delle 18 strutture di eccellenza del Gruppo Ospedaliero San Donato, diretto dal professor Enrico...


Durante il mandato del Ministro della Salute Ferruccio Fazio i tanti provvedimenti attivati a supporto del settore dentale nacquero grazie alla volontà del prof. Enrico Gherlone, allora...


L'Assemblea della Conferenza Permanente dei Collegi di Area Medica ha eletto il 4 giugno scorso la prof.ssa Antonella Polimeni (nella foto), già componente del Consiglio direttivo,...


Altri Articoli

Secondo l’Associazione oltre 400 i controlli effettuati. Ecco come regolarizzare la propria posizione


Prof. Pelliccia: ‘’il dentista deve saper prendere le decisioni giuste al momento utile, vi aiutiamo a imparare a farlo’’


Assegnata in Commissione alla Camera una PdL che impone il 51% del capitale in mano all’iscritto all’Albo


Lodi: l’analisi impietosa, in evidenza contraddizioni e difetti di un sistema riservato ai ricchi


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 

Libri

 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
adulttorrent.org/search/nina lawless

http://steroid-pharm.com

губы гиалуроновая кислота