HOME - Implantologia
 
 
13 Marzo 2018

Utilizzo di una nuova matrice collagenica nelle procedure di aumento dei tessuti molli peri-implatari: Mucoderm®(botiss)

Protocollo clinico premiato

Di Fabio Machinè, Penna Diego, dott. Rosella Daniele, dott. Papi Piero

Introduzione  

Nel corso degli anni, sono state proposte diverse tecniche di aumento dei tessuti molli al fine di aumentare la mucosa cheratinizzata peri-implantare, recentemente è stata introdotta una membrana dermica acellulare porcina, Mucoderm® (botiss biomaterials, Berlino, Germania), per evitare il prelievo dal palato di tessuto connettivale, ottenendo risultati estetici e funzionali comparabili alle tecniche convenzionali.  

Materiali e Metodi  

Lo studio è stato condotto su un campione di 12 pazienti, tra i 32 e 56 anni, con mono edentulia del settore premolare superiore. Sono stati inseriti gli impianti e alla scopertura, dopo otto settimane dal posizionamento della fixture, è stata inserita la membrana nel sito del difetto vestibolare, eseguendo un lembo a busta instrasulculare a tutto spessore con tagli di rilascio periostei, dopo averla idratata 10 minuti nel sangue precedentemente prelevato dal paziente.

Parametri valutati :

  • Spessore mucosa cheratinizzata dallo zenith della cresta alveolare alla linea mucogengivale con sonda parodontale (UNC 15) e con programma Photo Line.
  • Perdita di osso marginale (MBL),valutato tramite Rx periapicali sia sull’aspetto mesiale che distale di ogni impianto misurando la distanza tra la spalla dell’impianto e il primo contatto osso-impianto.
  • Parametri Clinici (PI, mSBI,PPD)  


Risultati  

Al ‘’Pre-Operative’’, prima di inserire l’impianto lo spessore della gengiva cheratinizzata (KMW) era di 1.35 ± 0.32 mm. 

Al momento dell’inserimento della membrana (‘’Baseline’’), lo spessore della gengiva cheratinizzata era di 7.86 ± 3.22 mm (p>0.05). Dopo un anno dall’ inserimento della membrana, lo spessore della gengiva cheratinizzata era di 5.67 ± 2.12 mm (p>0.05). Il tasso di sopravvivenza implantare è stato del 100%, non ci sono state esposizioni della membrana o complicazioni durante la fase post chirurgica, la PPD nel sito implantare ad un anno è stata < 5mm nel 100% dei siti implantari.


VARIABILI DELLO STUDIO Statistica descrittiva
CAMPIONE 12
M 5
F 7
Età (y) ± SD (range) 43.75 ± 7.97 anni (range= 32-56 anni).  
IMPIANTI BLT Straumann  
DIAMETRO 4.1 mm 8
DIAMETRO 3.3 mm 4
LUNGHEZZA 8 mm 2
LUNGHEZZA 10 mm 6
LUNGHEZZA 12 mm 4



TIMING Marginal Bone Loss (mm) Sopravvivenza implantare (%) Successo implantare (%) PPD (mm) SbI   PI Confronto intragruppo ( p <0.05)
Baseline 0.17 ± 0.25 100 100 N/A N/A N/A p>0.05
3 mesi 0.24±0.08 100 100 3.5 0.08 0.23 p>0.05
6 mesi 0.29±0.12 100 100 3.75 0.25 0.41 p>0.05
12 mesi 0.38±0.21 100 100 3.5 0.08 0.75 p>0.05







TIMING Media KMW (mm) Media KMW (%) Confronto intragruppo ( p <0.05)
Pre-Operative 1.35±0.32 -
Baseline 7.86±3.22 100 p>0.05
3 mesi 7.03±1.23 89.44 p>0.05
6 mesi 6.43±1.89 81.80 p>0.05
12 mesi 5.67±2.12 72.13 p>0.05


Conclusioni  

I risultati hanno dimostrato che l’utilizzo di membrane porcine dermiche acellulari nelle procedure di aumento dei tessuti molli peri-implantari determina vantaggi clinici a livello estetico e funzionale, comparabili alle procedure di innesto autologo. Sono necessari ulteriori studi per validare l’efficacia di tale procedura.

Il lavoro di Fabio Machiné ha vinto la Borsa di Studio ANDI ROMA Giovani 'Per Andrea' 2018, del valore di 1000 euro. Il poster proviene dall'Università Sapienza di Roma, C.L.M Odontoiatria e Protesi Dentaria, Presidente Prof. Livia Ottolenghi, Implantoprotesi Dipartimento di Scienze Odontostomatologiche e maxillo-facciali Prof. Giorgio Pompa. Il risultato della valutazione dei poster è stato ottenuto sommando gli esiti della votazione online al punteggio assegnato dal Comitato Scientifico e dall’A.I.O.P (Dott.ssa Costanza Micarelli per conto del Dott. Paolo Vigolo Presidente A.I.O.P), quest'anno Presidente di Giuria. 

Articoli correlati

Quali le maggiori cause di problemi legati ad un intervento implantare. Intervista doppia sul tema al presidente SIdP Mario Aimetti e al presidente IAO Alfonso Caiazzo 


Sebbene la densità ossea al sito di posizionamento implantare sia un fattore determinante per il successo dell’impianto, i metodi quantitativi attualmente disponibili per...

di Danilo Alessio Di Stefano


La domanda in odontoiatria è di quelle che possono fare discutere per mesi: è meglio provare a preservare un elemento dentale con ogni mezzo possibile o posizionare un impianto osteointegrato? Vi...

di Simona Chirico


Edentulia dei mascellari sarà una delle sfide che l’odontoiatria italiana dovrà affrontare sia dal punto di vista della qualità di vita dei pazienti che per gli aspetti economici e...


Quando la tecnologia elide l'imperfezione, nel rispetto dell'idea di tempo ben speso, è allora che la sintesi tra intelligenza artificiale e umana conquista vette altissime. Altrimenti si riduce ad...


Altri Articoli

FESPA denuncia la mancanza di dotazione minima strutturale degli ambulatori Odontoiatrici del Verbano Cusio Ossola che ora rischiano la chiusura


A rischio 17 mila posti di lavoro, emendamento che impedirebbe ad una fascia considerevole di popolazione di accedere a cure odontoiatriche di qualità e a costi accessibili


Ghirlanda: ‘’nessuno chiede la chiusura di questi centri e, di conseguenza, non esiste alcun rischio occupazionale, sarà una loro libera scelta se adeguarsi alle regole’’


Un evento che si conferma punto di riferimento dell’aggiornamento culturale del Sud Italia che ha fatto della sinergia tra le componenti del settore il punto di forza


Associazione Italiana Odontoiatri plaude la presentazione dell’emendamento che abilita le sole StP a esercitare l’odontoiatria


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 

Libri

 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
виагра аналоги цена

https://progressive.com.kz

тадалафил