HOME - Approfondimenti
 
 
03 Aprile 2017

ENPAM, chiarimenti del presidente Zovi sul contributo integrativo per le parcelle dei dentisti e le società di capitale


Egregio Direttore,

in merito all'intervista del 30 marzo scorso dal titolo:"Contributo integrativo ENPAM sulle parcelle dei dentisti, congelata la proposta. Zovi (quota B) penalizzerebbe la salute dei cittadini" vorrei specificare alcune cose:

  • Il titolo è risultato fuorviante, in quanto non è vero che la non applicazione del contributo integrativo salvaguarda la salute del cittadino, ma semplicemente evita al cittadino un aumento di fatto della spesa sanitaria privata.
  • L'ammontare della percentuale del contributo integrativo, che andrebbe sul montante previdenziale del libero-professionista, verrebbe proposto dall'Ente ma autorizzato nella misura percentuale dai Ministeri vigilanti.
    L'esperienza delle altre casse che hanno adottato il contributo integrativo è che non ha mai superato il 50% destinato al suddetto montante, mentre il restante è destinato alle spese generali degli stessi Enti. E' opportuno, per un'informazione completa, sottolineare che il passaggio al metodo di calcolo contributivo puro è premessa ad ogni passaggio verso l'applicazione del contributo stesso, come emerso nel corso della riunione citando la previsione della legge Lo Presti.
    Da tutto ciò espresso si è evidenziato che l'introduzione del contributo integrativo potrebbe essere penalizzante per il contribuente libero-professionista.


  • Nel corso della stessa seduta è stato proposto di applicare una percentuale del 2% alle Società di capitale. Dopo attenta discussione si è convenuto di non accettare questa proposta. A mio parere infatti la richiesta di applicazione di tale tassazione potrebbe legittimare la rivendicazione da parte di tali Società di una sorta di loro riconoscimento giuridico nella attività odontoiatrica.

Tanto le dovevo per chiarezza di comunicazione

Distinti saluti

Alessandro Zovi, presidente Consulta quota B

Articoli correlati

Da tempo l'ENPAM dibatte sull'opportunità di chiedere un contributo integrativo versato dal cliente sulle fatture di medici e dentisti, così come avviene per molte altri liberi...


Medici e Odontoiatri radiati dall'Albo ma che, per un cavillo legale, continuano ad esercitare. Professionisti che, per aver commesso lo stesso illecito, vengono giudicati diversamente solo...


Alessandro Zovi

Visto che le questioni previdenziali non sembrano essere tra i pensieri più pressanti dei dentisti italiani, almeno secondo un recente sondaggio di ANDI, può essere interessante...


Presso FICO di Bologna un nuovo appuntamento con “La Piazza della Salute”, aperto a tutti e all’insegna dell’informazione e prevenzione partendo dalla salute dei propri denti fino a uno...


Malagnino: ''attiveremo attività ispettiva''. Intanto annuncia investimenti per incentivare la libera professione e sul welfare


Altri Articoli

Il primo è un dentista titolare di un ambulatorio odontoiatrico ma senza autorizzazione, ai tre denunciati a Paestum mancava invece la laurea


Approvato il nuovo regolamento per le autorizzazioni sanitarie, molte le novità a cominciare dall’obbligo di informare l’Ordine sulle autorizzazioni concesse 


Le nuove tecnologie e la professione odontotecnica: un focus a 360° tra clinica e rivendicazioni sindacali nell’evento ANTLO organizzato a Vicenza


O33Inchieste     14 Novembre 2019

Tassa sullo zucchero e salute orale

Mappa dei Paesi in cui la tassa è stata o non è stata attivata

Sono oltre 50 i Paesi che hanno introdotto una healty tax  per disincentivare i consumi di zucchero ed in molti casi i risultati sono positivi

di Davis Cussotto


Sabato a Torino il Convegno da titolo ''Il  modello Torino di Odontoiatria Sociale : il diritto alla salute orale  in un percorso per il Welfare di comunità’’


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 

Libri

 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
https://steroid.in.ua

Тадалафил

купить билеты в цирк