HOME - Approfondimenti
 
 
07 Febbraio 2017

Invio dei dati per il 730 precompilato. Lotta contro il tempo per evitare le sanzioni


Mancano poche ore al termine previsto per l'obbligo di comunicare i dati delle spese sanitarie sostenute dai contribuenti nel corso del 2016 attraverso il Sistema Tessera Sanitaria.

Il termine ultimo è fissato per giovedì 9 febbraio 2017.

Obbligati ad inviare i dati già lo scorso anno sono tutti gli iscritti all'Albo degli odontoiatri che abbiano fatturato direttamente ad un paziente, gli studi associati e le società di capitale convenzionate con il SSN. Per la prima volta, invece, devono inviare i dati le società di capitale non accreditate con il SSN.

Se per le società che inviano per la prima volta i dati, come era capitato lo scorso anni agli altri, le Entrate promettono di chiudere un occhio su eventuali ritardi o errori nell'invio, garantendo di non applicare le sanzioni previste nei casi di "lieve tardività o di errata trasmissione dei dati, laddove l'errore non abbia determinato una indebita fruizione di detrazioni/deduzioni nella dichiarazione precompilata", per gli altri, invece, il periodo di prova è terminato e le sanzioni saranno applicate, chiariscono sempre le Entrate.

In caso di omessa, tardiva o errata trasmissione dei dati è prevista una sanzione di € 100 per ogni comunicazione con un massimo di € 50.000, senza possibilità di avvalersi del cumulo giuridico (articolo 12 del D.Lgs. 472/1997).

In caso di ritardo dell'invio entro 60 giorni, ma la comunicazione è correttamente trasmessa, la sanzione è ridotta a un terzo, con un massimo di € 20.000.

Se invece l'invio dei dati avviene entro il 9 febbraio ma ci si accorge che si è commesso un errore è possibile correggerli entro 5 giorni senza incorrere in sanzioni.

Sull'argomento leggi anche:

26 Gennaio 2017: Invio dei dati per 730 precompilato. Arrivata la proroga e nuove indicazioni

Articoli correlati

Un fatto di cronaca consente di approfondire sul tema. I pareri dell’avvocato Giungato e del presidente CAO Guarnieri 


Una mozione chiede che possano esercitare sono le STP odontoiatriche con direttore sanitario, emendamenti puntano a introdurre sanzioni per la proprietà in tema di pubblicità 


Sul banco degli imputati lo zucchero. I consigli del SIOI da dare ai pazienti genitori per sensibilizzarli verso una alimentazione sana dei propri figli


Le nuove tecnologie e la professione odontotecnica: un focus a 360° tra clinica e rivendicazioni sindacali nell’evento ANTLO organizzato a Vicenza


In Italia 3,7 milioni di diabetici ma uno su tre non sa di averlo, SIdP ricorda le correlazioni odontoiatriche


Altri Articoli

Un sistema matematico che trasforma una richiesta iniziale in una risposta finale coerente ed efficacie nella chirurgia guidata


Approfondimento in occasione del terzo Simposio Internazionale sul trattamento dei tessuti molli parodontali e perimplantari a Firenze


Un fatto di cronaca consente di approfondire sul tema. I pareri dell’avvocato Giungato e del presidente CAO Guarnieri 


Una mozione chiede che possano esercitare sono le STP odontoiatriche con direttore sanitario, emendamenti puntano a introdurre sanzioni per la proprietà in tema di pubblicità 


Il finto dentista cinese operava in casa ed al posto del riunito utilizzava una sdraio da giardino 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 

Libri

 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
bestseller-sales.com/best-sellers-books/

https://pills24.com.ua

www.rbt.com.ua